Il mondo dell'alimentazione senza glutine ha fatto passi da gigante negli ultimi anni e una delle innovazioni più significative è rappresentata dall'amido di frumento deglutinato. Si tratta di un ingrediente chiave nella produzione di cibi senza glutine, in grado di permettere a chiunque di godere di piatti deliziosi senza preoccupazioni. A differenza del tradizionale amido di frumento, questo particolare tipo di amido subisce un processo speciale che rimuove la maggior parte del glutine, rendendolo sicuro per le persone celiache. Grazie a ingredienti innovativi come l'amido di frumento deglutinato, la celiachia è dunque diventata un'intolleranza alimentare con la quale è possibile convivere bene.

Presente in molti alimenti di origine vegetale come legumi, tuberi e cereali, l'amido è un carboidrato complesso formato da più molecole di glucosio; generalmente quello che si trova sul mercato proviene da mais, patate, frumento e, in misura minore, da riso. Tuttavia, la maggior parte degli amidi ottenuti dai cereali contengono tracce di glutine, il che li rende naturalmente inadatti per chi soffre di celiachia o intolleranza al glutine. Per questo motivo, il Ministero della Salute italiano ha a lungo vietato l'uso di amido di frumento nei prodotti senza glutine per celiaci, proprio a causa della presenza di glutine.

Questo ingrediente ha tuttavia un ruolo importante nei prodotti da forno, conferendo morbidezza e consistenza e migliorandone soprattutto la palatabilità. Si è quindi trovata una soluzione per ottenere un amido di frumento privo di glutine o con livelli molto bassi di contaminazione (lo standard americano seguito da Farmo è più restrittivo rispetto alle normative italiane e richiede un contenuto in glutine inferiore ai 10 ppm). Grazie a tecnologie produttive avanzate, ora è infatti possibile estrarre l'amido di frumento con un processo che rimuove quasi completamente il glutine, permettendo di ottenere un amido di frumento cosiddetto "deglutinato". Questo processo comporta l'ammorbidimento dei chicchi, seguito dalla macinatura, scrematura, separazione tramite centrifugazione o sedimentazione e infine essiccazione e polverizzazione.

L'arrivo dell'amido di frumento deglutinato sul mercato ha rivoluzionato l'industria gluten free, consentendo di produrre alimenti che soddisfano le esigenze dei celiaci senza compromettere il gusto e la consistenza. Diversi prodotti del nostro catalogo - da golose merendine come i Choco Muffin e i Mini Cake con Yogurt alla Greca a biscotti ricchi di bontà come i Choco Brownie, i Frollini Dark e i Frollini Rustici, fino a snack irresistibili come i Crackers, i Grissini Classici e al Sesamo - includono l'amido di frumento deglutinato, offrendo così ai consumatori celiaci più opzioni senza glutine che conservano la qualità e il sapore che ci si aspetta dai prodotti tradizionali. Utilizzando il nostro mix originale Fibrepan, è diventato così un gioco da ragazzi dare vita a pane, pizze, focacce o torte gluten free non solo sicuri da consumare ma anche gustosi.

È importante, però, ricordare che non tutti gli amidi di frumento sono adatti ai celiaci. Gli amidi derivati da mais, patate e riso sono generalmente sicuri, ma solo se etichettati come "senza glutine", poiché potrebbero essere soggetti a contaminazione durante la produzione. L'amido di frumento tradizionale, modificato o meno, non è quindi adatto ai celiaci a meno che non sia stato deglutinato.

Con queste nuove opzioni disponibili, la dieta senza glutine è diventata molto più varia e gustosa, oltre che sempre più inclusiva. La Settimana Nazionale della Celiachia ci ricorda l'importanza di prodotti sicuri per chi ha questa condizione, e l'amido di frumento deglutinato è un passo significativo verso un futuro in cui la celiachia non significa più limitazioni, ma nuove opportunità per esplorare e gustare il cibo in modo sicuro e delizioso.
Articolo precedente

Visti di recente